Home » Tendenze » Tiny Food, il nuovo trend che arriva dal Giappone

Tiny Food, il nuovo trend che arriva dal Giappone

È l’ultima tendenza gastronomica da migliaia di visualizzazioni su YouTube. Sì, perché questo cibo è innanzitutto molto bello da vedere (e divertente da preparare). Si chiama Tiny Food o Mini Food e il nome dice già tutto: sono portate mini, realizzate con ingredienti di qualità mediante l’utilizzo di utensili appositi. Le porzioni dei ristoranti stellati sono generosissime a confronto. La nuova trovata arriva, neanche a dirlo, dal Giappone.

Una vera e propria cucina in miniatura

Sono molti gli appassionati di questa nuova moda: basta fare un giro sui social network per rendersene conto. Oltre a YouTube, dove i canali dedicati alla preparazione di questi speciali piatti sono diversi (“Miniature Space”, uno dei più famosi, conta più di un milione e centomila iscritti), anche su Instagram impazzano le foto di torte, biscotti, pancakes, hamburger, spaghetti e uova all’occhio di bue rigorosamente in versione ridotta. Con pentole, piatti, vassoi, bicchieri e posate annessi. Un mondo che richiede attenzione e dedizione, proprio come in una cucina di dimensioni “normali”, dove le ricette sono semplici e tradizionali.

Da Tokyo a Los Angeles, passando per New York

Merry White, professore di antropologia all’Università di Boston e studioso di cucina e cultura giapponese, intervistato dalla rivista The Atlantic, ha sottolineato come il Tiny Food incarni perfettamente l’amore dei giapponesi per tutto quello che è “kawaii”, ossia dolce, carino. E il cibo di dimensioni “lillipuziane” ha ormai superato i confini nipponici per sbarcare negli States. A Los Angeles è stata realizzata una web serie di 50 puntate intitolata Tiny Kitchen, disponibile sul sito Tastemade; mentre a New York, lo scorso ottobre, per tre giorni ha aperto i battenti un locale chiamato Tiny Cafè, che ha realizzato in scala ridotta le migliori ricette della città.

Tiny Food la nuova moda che arriva dal Giappone
Video da vedere (e rivedere)

Osservare in che modo vengono creati questi piccoli piatti è effettivamente un’esperienza molto particolare: c’è chi sostiene che questi video possano addirittura creare dipendenza. Il filmato che mostra la preparazione dei noodle, sempre sul canale “Miniature Space”, è stato visto più di tre milioni di volte. Questi cibi però sembrano molto più adatti ad arredare una lussuosa casa delle bambole, piuttosto che a finire sulle nostre tavole. Sono talmente ben fatti da apparire finti. E mangiarli è davvero un enorme peccato.

 

Lascia un commento

avatar

Seguici sui social

About me

Mari Stardust

Appassionata di cucina e viaggi, scrivo e intanto sogno di assaggiare i piatti di tutto il mondo.
banner michelin days

Post più letti

banner the tasty ways

Facebook

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: (#10) This endpoint requires the 'manage_pages' or 'pages_read_engagement' permission or the 'Page Public Content Access' feature. Refer to https://developers.facebook.com/docs/apps/review/login-permissions#manage-pages and https://developers.facebook.com/docs/apps/review/feature#reference-PAGES_ACCESS for details.
Type: OAuthException
Code: 10
Please refer to our Error Message Reference.

Twitter

Heinz Beck: 3 ricette a 3 stelle Michelin per un pranzo perfetto https://t.co/hd5j9XOwFZ https://t.co/3wjJhCNLXk

Sushi mania: 4 regole d’oro per gustarlo al meglio e mangiarlo in sicurezza https://t.co/QrJiI7sPdO https://t.co/WmSnupJSSv

Sushi da tre stelle Michelin per soli nove coperti: il primato di Araki https://t.co/4Wv4MDVtWe https://t.co/nw6vR956iq

L’Europa degli street food: ecco gli imperdibili da sud a nord del continente https://t.co/cMzPEqED8L https://t.co/Aq2B5pgzPc

Nuovi locali da non perdere in giro per il mondo https://t.co/jmBQl0JNzN https://t.co/6U1FfwWiRs

Load More...